Tips & Tricks

3 FAQ riguardo gli effetti del GDPR sull’email marketing

Tempo di lettura 2 min.

Il nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR) è entrato in vigore lo scorso 25 maggio. Abbiamo quindi stilato una lista di alcune delle domande più comuni ricevute dai nostri clienti sulla conformità dell’e-mail marketing alla legge. Le FAQ riguardano in particolare i moduli di registrazione delle newsletter, il contenuto dell’informativa sulla privacy e l’uso delle funzioni di tracciamento.

Nota: non possiamo fornire consulenza legale generica, i contenuti che seguono si riferiscono unicamente a consigli sulla conformità al nuovo regolamento.

FAQ 1: Quali requisiti devono soddisfare i moduli di registrazione delle newsletter per essere conformi al GDPR?

Buone notizie! Non ci sono cambiamenti per quanto riguarda i moduli di registrazione: questi infatti devono soddisfare gli stessi requisiti precedenti all’introduzione del GDPR. Di seguito una check list delle azioni più importanti:

  • indicare attraverso una descrizione precisa lo scopo della raccolta dati
  • inserire il diritto di recesso e memorizzazione dei dati
  • il consenso deve essere volontario ed esplicito e non collegato ad altri benefici
  • L’informativa sulla privacy deve essere confermata per garantire
  • Il consenso con il rispettivo testo deve essere salvato e visualizzato nel form e in Double-Opt-In, nonché registrato (quando si utilizza un modulo CleverReach®, la società registra tutti i dati dell’abbonamento)
  • Data economy: solo l’indirizzo e-mail può essere inserito .

FAQ 2: Cosa deve essere esattamente indicato nell’informativa?

Non esiste una risposta generica per soddisfare questo punto. CleverReach® non può fornire un modello, in quanto ogni cliente ha requisiti diversi. In generale, di seguito una panoramica delle informazioni che riteniamo dovrebbero essere parte integrante di ogni privacy policy:

  • Inserire una spiegazione esatta, trasparente e di facile comprensione di ciò che accade ai dati (dove vengono memorizzati, indicare che CleverReach è il service provider ed esiste un accordo sull’elaborazione dei dati)
  • Includere lo scopo esatto e il tipo di raccolta dati
  • Includere il diritto di recesso
  • Inserire informazioni relative a tempo e luogo di archiviazione
  • Se si utilizza un tracciamento delle aperture e/o click, l’utente deve sapere che il suo comportamento viene tracciato, indicare quindi eventuali misure di tracciamento

Diritto di ottenere informazioni su dati e cancellazione/blocco

FAQ 3: L’uso delle funzionalità di tracciamento deve essere inserito nel modulo di registrazione o è sufficiente includere tali informazioni nell’informativa sulla privacy?

Dal nostro punto di vista, è sufficiente indicarlo nella privacy policy.
Consigliamo di contattare un consulente legale per ulteriori informazioni.

Sono disponibili esempi concreti sulla conformità al GDPR in formato video interviste al nostro responsabile legale Konrad Frerichs.

 


Sabine Kowalski

Sabine Kowalski arbeitet als Content Spezialistin bei CleverReach©. Privat bloggt sie leidenschaftlich über Mode, Nachhaltigkeit und alles zum Thema Selbermachen.