Competenze

5 suggerimenti per aumentare il tasso di click

Tempo di lettura 3 min.

Hai notato che, nonostante i tassi di apertura della tua newsletter siano ottimi, il CTR (click through rate) rimane drasticamente basso? Grazie a questi 5 consigli potrai aumentare il tasso di click all’interno delle tue e-mail.

CleverReach® Push Increase CTA click rates pro-tips

1: Diminuisci gli inviti all’azione e punta sulle offerte speciali

Spesso i proprietari di shop online inseriscono nelle newsletter molti dei loro prodotti ognuno con un pulsante “Acquista ora”. L’idea è quella di offrire ai propri utenti una varietà talmente ampia di prodotti così che almeno uno di loro possa trovare qualcosa da acquistare. D’altra parte, questa strategia non è la più indicata perchè si rischia di creare confusione e di sviare gli utenti, precludendo ogni possibilità di vendita.

Offrire offerte speciali e sconti al tuo target di riferimento può essere molto più conveniente: in questo modo i tuoi destinatari vedranno solo quello di cui sono realmente interessati e saranno più portati ad acquistare.

Vediamo un esempio concreto: l’azienda Whirlpool ha aumentato il proprio CTR del 42% semplicemente riducendo i pulsanti di invito all’azione e semplificando la newsletter.

Inserendo solo un invito all’azione ridurrai notevolmente l’incertezza dei tuoi destinatari. Questa strategia di indirizzare direttamente l’utente all’acquisto fa parte del modello AIDA:

  • Indirizzare l’attenzione dell’utente verso il prodotto
  • Attrarre l’interesse con un buon titolo del prodotto
  • Enfatizzare le caratteristiche del prodotto e il suo valore creando una necessità d’acquisto
  • Inserire un invito all’azione che porti all’acquisto del prodotto
  • 2: Migliora il contesto della newsletter

    Inserire foto di alta qualità o elementi di contorno aiutano ad incrementare la necessità d’acquisto. Inoltre, considera che gli utenti vogliono sapere perchè il tuo prodotto è diverso da quello della concorrenza: il prezzo è più conveniente? Ha caratteristiche superiori? Più il prezzo è alto, più il prodotto verrà paragonato ad altri simili. Anticipa i tuoi utenti e specifica i motivi e le caratteristiche che differenziano il tuo prodotto.

  • Enfatizza i vantaggi del tuo prodotto nell’oggetto della newsletter: per essere sicuro di cosa sia meglio inserire, chiedi aiuto ai sales oppure rivolgiti direttamente ai tuoi utenti somministrando un sondaggio fatto direttamente su CleverReach®.
  • Utilizza gli elenchi per ordinare e categorizzare la descrizione del prodotto. Non esagerare però: inserisci al massimo 5 punti e successivamente l’invito all’azione.
  • 3: Attira l’attenzione

    È la curiosità a spingere gli utenti ad esplorare il tuo sito: assicurati che il tuo shop online abbia abbastanza contenuti che sappiano stimolare la loro curiosità.

  • I tuoi destinatari vogliono rimanere al corrente sulle novità più interessanti? Scrivi una newsletter che riporta i cambiamenti del settore, possibilmente in linea con gli eventi stagionali e le festività più importanti.
  • Gli utenti apprezzano le conclusioni misteriose. Prova, per esempio, a scrivere frasi particolari e irriverenti come “Questo ferro da stiro può salvare una vita”: i tuoi destinatari saranno incuriositi e vorranno saperne di più al riguardo, cliccando sui link all’interno delle e-mail e scoprendo come il ferro da stiro da te promosso va a batterie e non necessita di corrente.
  • Non dare troppe informazioni: lascia, ad esempio, che i tuoi utenti scoprano il prezzo solo dopo aver cliccato sul link della landing page.
  • 4: Utilizza le recensioni e le raccomandazioni

    Gli utenti sentono una certa necessità di seguire la moda e quello che fa la società. Sfrutta il conformismo a tuo favore scrivendo frasi del tipo: “Il 76% dei nostri clienti sono soddisfatti”, oppure “l’82% di tutti gli utenti hanno scelto questa nuova tecnologia”.

    Anche le raccomandazioni aiutano. Riporta ciò che hanno detto altri su di te, dall’influencer sui social media, al blogger e alle grandi testate giornalistiche: l’importante, naturalmente, è che le informazioni riportate siano veritiere.

    5: Considera il comportamento degli utenti

    Non tutte le persone sono fatte allo stesso modo. Prova a pensare ai beni di consumo: alcuni li acquistano quando ne hanno strettamente bisogno, altri invece fanno le scorte preventivamente. In breve, non considerare la tua utenza come un unico blocco, bensì crea gruppi target divisi per età, genere, area geografica, risposta al contenuto delle newsletter, ecc…

    Suggerimento extra: lasciati ispirare!

    Solo dopo aver effettivamente inviato la newsletter potrai renderti conto di come gli utenti risponderanno. Prenditi il tuo tempo per analizzare i dati così da poter migliorare laddove ce ne sia il bisogno.


    Eleonora si occupa di marketing e comunicazione per CleverReach® Italia.