Whitelisting, qualità e test anti-spam

Migliorare la deliverability grazie al Whitelisting e ai test anti-spam

screenshot: cleverreach
  • Adesione al CSA
    CleverReach® è un membro della CSA (Certified Senders Alliance), che nasce dalla fusione tra il DDV (Deutscher Dialogmarketingverband) e l’ECO ((Verband der Internetwirtschaft e.V.). In questo modo viene garantito a livello globale il Whitelisting, che permette alle vostre newsletter di essere accettate dai principali client di posta elettronica e di raggiungere in modo sicuro i vostri destinatari.
  • Sistema di validazione SPF
    CleverReach® si avvale del semplice sistema di validazione delle e-mail SPF (Sender Policy Framework), un metodo di protezione anti-spam per l’autenticazione del mittente. Grazie a questo sistema è possibile verificare che le e-mail inviate ad un dato dominio arrivino dagli host autorizzati dai gestori del dominio stesso e che il server quindi riconosce come tali. La lista degli host autorizzati viene pubblicata nei record DNS. Le informazioni necessarie per utilizzare il proprio domino come indirizzo mittente, le trovate qui.
  • Sistema di autenticazione DKIM
    Anche attraverso il sistema di autenticazione più complesso DKIM (DomainKeys Identified Mail) è possibile verificare ed autenticare l’identità del mittente, in quanto il contenuto e l’intestazione del messaggio vengono certificati dall’applicazione di una firma digitale. Tutte le e-mail inviate con CleverReach® sono contraddistinte e certificate dal sistema di autenticazione del dominio di posta elettronica DKIM.
  • Storage sicuro dei dati e del server
    CleverReach® si basa su un data center che risulta protetto in conformità alle ultime normative di sicurezza e dal certificato per la gestione della sicurezza TÜV, per garantire la massima sicurezza dei dati e soddisfare le elevate esigenze riguardo la loro protezione.
  • Controlli di sicurezza
    Prima di ogni invio viene eseguito un controllo di sicurezza:CleverReach® predispone automaticamente all’interno delle newsletter un link per la disiscrizione ed un colophon aggiornato, in modo tale che ogni e-mail risulti conforme alle disposizioni legali vigenti. Inoltre, prima di ogni invio, è necessario assicurarsi che l’e-mail rispetti le regole anti-spam e i termini di utilizzo.

1. Abilitare la crittografia SSL

screenshot: cleverreach

Per abilitare la crittografia SSL ed utilizzarla per l’importazione sicura dei dati nei form, questa funzione deve essere attivata attraverso “Codice Sorgente/Diffusione”

  • L’utilizzo della crittografia SSL per i form è preclusa al solo dominio CleverReach®. Questo viene poi memorizzato nel codice sorgente del form di riferimento. Purtroppo però il proprio dominio non può essere incluso e considerato nello stesso. Questo ovviamente non vale per i link di conferma per le iscrizioni e/o cancellazioni.
  • Sul vostro sito web la crittografia SSL è disponibile per i soli form che risultano inclusi nel sito stesso.
  • Se la crittografia viene attivata successivamente per un form che è già incluso nel sito web, il codice del modulo dovrà essere collegato ed incluso ex novo.

2. Test di protezione CAPTCHA

screenshot: cleverreach

CleverReach® integra come impostazione predefinita all’interno dei form, il test di protezione CAPTCHA. In questo modo si può affermare con certezza che i moduli verranno utilizzati e compilati solamente da utenti umani e non da bot.
L’area dedicata al CAPTCHA può essere rimossa facendo click sull’apposita X, la quale diventerà visibile al passaggio del mouse sopra l’area dedicata.

3. Test di compatibilità layout ed anti-spam

screenshot: cleverreach

Le due domande più frequenti nella realizzazione di una campagna di e-mail marketing sono:

  • La mia e-mail verrà recapita in modo sicuro?
  • Verrà visualizzata correttamente, così come da layout iniziale?

La risposta può essere facilmente ottenuta attraverso un test per la compatibilità del layout e anti-spam. In questo modo sarà possibile vedere in anteprima il layout definitivo della vostra mail ed eseguire un test anti-spam con un invio di prova. Questa funzione è indipendente dalla tariffa selezionata e può essere acquistato come servizio aggiuntivo. Potete trovare questa funzione nel vostro account personale sotto Account/Fatturazione/Tariffe&Canone prepagato.

  • Andate su “Anteprima & Test“
  • Cliccate su “Test di compatibilità layout e anti-spam”
  • Acquistate la versione di prova direttamente tramite il pulsante “Acquista”

E iniziate semplicemente cliccando “Inzia il test“ .

4. Come intervenire in autonomia

screenshot: cleverreach

É possibile tuttavia che anche adottando tutte le misure sopra descitte, una newsletter venga considerata come spam. I filtri anti-spam oggi sono sempre più complessi e sensibili , tanto che in alcuni casi tendono a deviare anche le e-mail legittime. Anche un solo dettaglio in fase di realizzazione può fare la differenza: l’e-mail raggiungerà il suo destinatario o verrà reindirizzata alla cartella spam?

Di seguito vi riportiamo alcune misure che potrete adottare per ridurre notevolmente il rischio spam legato alla vostra messaggistica:

1. Utilizzare un sottodominio
Alcuni filtri anti-spam reagiscono quando riconoscono link di tracciamento che divergono dall’indirizzo del mittente. Questo monitoraggio può essere evaso utilizzando un proprio sottodominio che coincide con l’URL di rilevamento.

2. Ottimizzare l’oggetto
É vivamente sconsigliato l’utilizzo di termini e forme espressive che spesso vengono utilizzate dagli spammer, come ad esempio “gratuito, gratis, %, €, Euro” o anche caratteri speciali e lettere maiuscole. Anche espressioni standard come “Newsletter di febbraio” etc. sono sconsigliate, in quanto vengono riconosciute da alcuni filtri anti-spam come messaggi compromessi. Rendete quindi l’oggetto delle vostre newsletter il più interessante possibile, considerando che la personalizzazione rimane sempre la migliore soluzione.

3. Mettere la giusta didascalia alle immagini
Apponete sotto ogni immagine una didascalia dedicata che descriva quanto rappresentato. Lasciare vuoto lo spazio dedicato alla descrizione o creare una didascalia con espressioni tipicamente classificate come compromesse, aumentano le possibilità di deviazione delle e-mail nella casella spam.

4. Garantire un rapporto equilibrato tra testo e immagine
Gli spammer tentano sempre più di eludere i filtri anti-spam, celando i messaggi compromessi dietro le immagini. Se venisse inviata solo un’immagine e niente o poco testo, verrebbe interpretato come sospetto dai filtri anti-spam. Predisponete quindi le vostre e-mail in modo tale che ci sia una buona proporzione tra testo e immagini.

5. Inserire un sistema di validazione SPF
Come sopra descritto, CleverReach® si avvale del semplice sistema di validazione delle e-mail SPF. Definite una chiave SPF nel vostro provider (se possibile), per ridurre il rischio di spam.

6. Prestare attenzione agli alert anti-phishing
I filtri per la posta elettronica attivano l’alert anti-phishing nel momento in cui riconoscono che il link di collegamento contenuto in un’e-mail non corrisponde all’indirizzo di destinazione sottostante. Prestate quindi attenzione al deposito di collegamenti ipertestuali nel contenuto delle vostre e-mail e assicuratevi che non vengano considerati come tentativi di phishing. Si potrebbero incontrare dei problemi anche con i link di monitoraggio. Ulteriori informazioni le trovate sulla nostra pagina di supporto.

7. Eseguire invii frequenti
Fatevi sentire spesso, ma con moderazione! Se inviare e-mail saltuariamente può farvi cadere nel dimenticatoio, invii troppo frequenti possono diventare snervanti per i vostri abbonati. In entrambi i casi però, esiste il rischio che i vostri messaggi non vengano letti, cancellati o considerati come spam!

5. Create e spedite newsletter gratuitamente

screenshot: cleverreach

Create e spedite newsletter gratuitamente

  • Fino a 2,500 destinatari
  • Fino a 10,000 e-mail al mese!

Il periodo di validità per usufruire dell’offerta non ha limitazioni. Non sono previsti costi di setup e vincoli contrattuali.

Per tutti gli ordini e gli invii successivi è possibile scegliere tra la nostra tariffa prepagata e una tariffa forfettaria. Il nostro listino prezzi vi aiuterà a calcolare qual è la tariffa più adeguata in base alle vostre esigenze.